Approfondimenti Tecnici

In questa sezione si trovano varie sessioni riguardanti importanti aspetti tecnici che vanno dalla radiazione solare al contributo della luce nel mondo vegetale, dal ruolo dei film plastici per l’agricoltura alle normative europee che regolano il mercato dei film agricoli, passando per gli aspetti caratterizzanti dei prodotti della Ginegar.

Gli argomenti riportati non hanno alcuna pretesa didattica, non sono esaustivi e mirano soltanto a richiamare l’attenzione su alcuni aspetti e principi fisici che sono alla base del ruolo e contributo che i film plastici possono e devono avere, a nostro avviso, per contribuire ad aumentare e migliorare gli standard qualitativi e quantitativi delle produzioni agricole.

La radiazione solare

La radiazione solare è per definizione la radiazione che proviene dal sole sotto forma di onde elettromagnetiche che coprono la parte spettrale che va da 0,2 a 2,5 micron.
In particolare, la radiazione solare è composta parte dall’ultravioletto, parte dal visibile e parte dall’infrarosso,

Influenza della luce nel sistema vegetale

Lo sviluppo naturale delle maggior parte delle piante è regolato dalla variazione del periodo di luce durante il giorno e durante le stagioni, oltre che dalle condizioni climatiche del luogo. L’intero ciclo di sviluppo delle piante viene condizionato dalla luce, i cui effetti dipendono sia dall’intensità della radiazione elettromagnetica (livello di illuminamento) che dall’efficacia della stessa nei diversi campi di radiazione (composizione della luce) entro lo spettro elettromagnetico.

Gestire la radiazione solare: Caratteristiche ottiche

Un film plastico impiegato in agricoltura può essere visto come un elemento che si interpone tra il sole e il sistema agronomico (suolo, serra, tunnellino, solarizzazione, etc). 
In tale schematizzazione il telo di plastica per uso agricolo, può avere un ruolo determinante, se è dotato di adeguate proprietà ottiche e termiche, per la migliore utilizzazione della radiazione solare (unica sorgente di energia per le piante) al fine di ottimizzare la produzione agricola sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.